Article

Conosciamo meglio Jose Aldo

Continua a leggere per conoscere il "greatest hits" del campione UFC dei pesi piuma Jose Aldo...
Attualmente occupa una posizione piuttosto alta nella mitica lista dei migliori fighter "pound for pound". Ha un incredibile storia alle spalle, una personalità contagiosa e ovviamente sa anche combattere. Nonostante questo alcuni fan UFC non conosceranno Jose Aldo finché non metterà piede nell'Ottagono per la prima volta. 

Il prossimo 30 Aprile il bomber brasiliano e primo campione UFC dei pesi piuma debutterà, dopo lunga attesa, nell'organizzazione mettendo in palio il suo titolo contro Mark Hominick nel co-main event di UFC 129. Per i fan di lunga data è l'ennesima occasione per vedere in azione uno dei migliori in questo sport. I neofiti, invece, stiano pronti perché Aldo è qualcosa di speciale e qui di seguito vi illustriamo cinque incontri che vi spiegano il motivo di tale affermazione.

1 Giugno 2008 - TKO2 Alexandre Nogueira
Aldo ha debuttato nella WEC nel Giugno del 2008 senza troppe aspettative anche se i suoi "aficionados" erano curiosi di vedere cosa avrebbe fatto il nativo di Manaus nell'allora più prestigioso palcoscenico per i fighter delle categorie di peso più leggere. Come primo test nessuno era meglio di Nogueira. Niente a che fare con i gemelli Rodrigo e Rogerio, Nogueira si era fatto un nome nel corso degli anni come campione Shooto tanto che, all'apice della carriera, veniva preso in considerazione nelle liste dei cosidetti migliori "pound for pound". Francamente nel 2008 non era più al meglio, siccome aveva perso due dei precedenti tre incontri prima del suo debutto WEC, ma veniva comunque considerato pericoloso. Nell'incontro Aldo annunciò sonoramente il suo arrivo con una vittoria per ko tecnico al secondo round. I fan non potevano sapere che presto Aldo avrebbe vestito la cintura detenuta da Urijah Faber nel main event quella notte.

7 Giugno 2009 - TKO1 Cub Swanson
Nonostante la vittoria con Nogueira Aldo non venne proiettato verso una sfida titolata. Al contrario venne gestito magistralmente dall'organizzazione che lo mise contro avversari di valore che avrebbero dovuto testarne le capacità. Inutile aggiungere che li fece tutti sfigurare. Tre vittorie per ko consecutive ai danni di Jonathan Brookins, Rolando Perez e Chris Mickle lo resero presto un'attrazione imperdibile per i fan. Sulla carta il veterano Cub Swanson avrebbe dovuto impegnarlo duramente, molto di più di quanto non fosse stato impegnato fino a quel momento. Non fu così. Al suono della campana Aldo portò a segno - non una ma bensì due - ginocchiate volanti in rapida successione che spedirono Swanson al tappeto. L'incontro durò otto secondi.

18 Novembre 2009 - TKO2 Mike Brown
In seguito alla distruzione di Swanson non c'era dubbio che il prossimo passo per Aldo sarebbe stato un incontro per il titolo mondiale ma l'uomo al top della categoria nel Novembre 2009 non era più Faber ma bensì lo stagionato veterano Mike Brown. Nonostante Aldo fosse ritenuto giovane, esplosivo e veloce molti osservatori giudicavano Brown dotato di quelle caratteristiche intangibili che avrebbero costretto il brasiliano a faticare non poco per strappare una vittoria. Ma ancora una volta Aldo si dimostrò un passo avanti e si aggiudicò una vittoria al secondo round per TKO che gli valse il titolo WEC dei pesi piuma. Senza dubbio aveva dato prova di essere il migliore al mondo nella categoria delle 145 libbre ma all'orizzonte c'era ancora un uomo che voleva rimettere le mani su quel titolo: Urijah Faber.

24 Aprile 2010 - W5 Urijah Faber
Forse il più grande incontro dei pesi piuma di tutti i tempi: Aldo vs. Faber ha catturato l'attenzione dei fan di tutto il mondo. Come accadde con Anderson Silva, suo compagno di squadra, quando concesse il match di rivincita a Rich Franklin, anche Aldo ha sconfitto il beniamino di casa Faber nella sua città natale (Sacramento). Con questa vittoria ha consacrato il suo arrivo sulla scena internazionale. Pur non vincendo con uno spettacolare knockout ha comunque punito Faber per 25 minuti con tremendi calci alle gambe che hanno quasi neutralizzato "The California Kid". Nonostante i cinque round dominanti di Aldo l'enfasi dei media si è focalizzata sulla coraggiosa resistenza di Faber ma avrebbe dovuto ottenere uguale attenzione, se non superiore, la metodica e dominante performance di Aldo. Da quel momento in poi è stato chiaro a tutti che nella categoria delle 145 libbre prima c'è Aldo e poi tutti gli altri.

30 Settembre 2010 - KO2 Manny Gamburyan
Dopo i precedenti resoconti vi starete chiedendo come questo match possa trovare spazio tra le vittorie più significative della carriera di Aldo. Lo trova perchè dopo l'incontro con Faber (di gran lunga il più importante della sua carriera) il campione avrebbe potuto impigrirsi e avrebbbe potuto soffrire di un eccesso di autostima, causato dalle reazioni positive della stampa specializzata ed invece Aldo ha continuato ad allenarsi come in tutti gli altri incontri, come uno sfidante. Contro un avversario difficile da intepretare come Gamburyan si è scagliato a piena forza e gli sono bastati solo 92 secondi per mettere ko lo sfidante. Meno di due mesi dopo Aldo è stato nominato primo campione dei pesi piuma UFC nella cerimonia d'apertura di UFC 123 nel Michigan. Ora è concentrato sullo sfidante Hominick che affronterà ad UFC 129 e spera di continuare il suo straordinario regno come detentore del titolo.

Media

Recente
UFC 172 figures to shake up the light heavyweight landscape as current champ Jon Jones defends his belt for the seventh time and Anthony Johnson makes his return to the Octagon. Catch all of the action, Saturday, April 26 only on pay-per-view.
21-apr-2014
L'inviata UFC Megan Olivi parla con la leggenda Chuck Liddell prima di UFC 172. The Iceman percorre la sua carriera e pronostica il match tra Glover Teixeira ed il campione massimi leggeri Jon Jones. Scopri l'intera intervista su UFC Fight Pass.
23-apr-2014
Hector Urbina e gli allenatori del Team Edgar guardano i filmati per preparare il match preliminare con Cathal Pendred. Nonostante solo 17 secondi di filmati nell'Ottagono l'allenatore Edgar aiuta Urbina a preparare il match al meglio.
23-apr-2014
Irishman Cathal Pendred and Team Penn coaches go over strategy before his prelim bout against Hector Urbina. Pendred, who received a bye in the elimination round, eagerly wants to prove he belongs in the Ultimate Fighter house.
23-apr-2014