Article

Alle sue condizioni - Couture si ritirerà dopo il match con Machida

“Ha a che vedere con il percorso che mi ha portato fino a qui, ha a che vedere con la performance in sè e se farò una buona prestazione sarò soddisfatto e felice.“ - Randy Couture
Randy Couture debuttò nelle arti marziali miste davanti a meno di 5.000 fan ad Augusta in Georgia. Quasi 14 anni dopo combatterà per l'ultima volta davanti a 55.000 persone al Rogers Centre di Toronto. E' stato un viaggio avventuroso per l'Hall of Famer che, durante una teleconferenza, ha annunciato che il 30 Aprile si ritirerà dopo il suo incontro ad UFC 129 contro Lyoto Machida.

“Voglio ritirarmi alle mie condizioni e poter decidere se è abbastanza e penso sia giunto il momento" ha detto Couture, la cui carriera è iniziata ad UFC 13 nel1997 con le vittorie consecutive ai danni di Tony Halme e Steven Graham. “Ho seguito un ottimo programma di allenamento, tutto è andato per il meglio, non vedo l'ora che venga il momento. Ho atteso a lungo per questo incontro e finalmente si concretizzerà. Dopo di questo combattimento nella mia vita mi focalizzerò su altre cose."

Couture all'età di 47 anni è la meraviglia senza età di questo sport. Ha fatto tutto ciò che un fighter può fare nel corso di una carriera vincendo tre titoli dei pesi massimi e due dei massimi leggeri ed ha affrontato il meglio del meglio tra cui Chuck Liddell (tre volte), Vitor Belfort (tre volte), Kevin Randleman, Maurice Smith, Tim Sylvia, Josh Barnett, Ricco Rodriguez, Pedro Rizzo (due volte), Tito Ortiz, Brock Lesnar, Antonio Rodrigo Nogueira, Gabriel Gonzaga e Mark Coleman.

Ancora più incredibile il fatto che, dopo un anno di ritiro, dopo la sconfitta del 2006 con Liddell, Couture sia tornato all'età 43 anni conquistando il titolo dei massimi e compilando un record di 5-2 incluse tre vittorie consecutive ai danni di Brandon Vera, Coleman e James Toney. Questa volta Couture dice che le circostanze sono molto diverse da quando lasciò lo sport per la prima volta.

“Attraversai un pessimo divorzio e avevo una sacco di cose in sospeso da risolvere" racconta. "Avevo bisogno di una pausa per lasciare che le cose si sistemassero cosìcché da tornare a sentirmi bene e ad allenarmi. Ora è molto dverso: sono perfettamente contento, sono felice e la mia vita non potrebbe andare meglio."

E si affretta a specificare che essere vicino ai 50 anni non ha niente a che vedere con la sua decisione.

“E' una delle cose su cui sono molto combattuto, anche perchè sono in salute come sempre" ha detto Couture. "Mi sento grandiosamente e avrei assolutamente l'abilità di competere a questo livello ma non voglio aspettare di iniziare ad avere questi problemi durante un allenamento o un incontro. Non voglio aspettare di essere infortunato e sentirmi dire dai dottori 'guarda che non puoi più combattere'."

Couture si ritirerà con un acuto finale siccome terminerà la sua storica carriera con il tipo di incontro che ha sempre desiderato: contro un avversario di livello mondiale con uno stile difficile da decifrare. E' esattamente quello che troverà nell'ex campione dei massimi leggeri Machida ed è quello per cui si è preparato.

“E' stato una camp di allenamento interessante" racconta Couture. “Ho dovuto imparare un po'di cose nuove e di sicuro (Machida) ha uno stile complesso e unico. E' stato divertente studiare e provare a capire quello che penso funzionerà e mi permetterà di portare a termine il lavoro. E' un fighter e un atleta fantastico così spero che il nostro camp di allenamento sia stato proficuo e (spero) che avremo le giuste risposte anche se non lo sapremo fino al 30 di questo mese."

Possiamo però aspettarci che il pubblico da tutto esaurito del Roger Centre dia a “The Natural” l'eccezionale commiato che si merita coronando così una storia che difficilmente potrà ripetersi. E questa volta, stando a quanto dice Couture, vittoria, sconfitta o pareggio si scriverà il capitolo finale.

“Ha a che vedere con il percorso che mi ha portato fino a qui, ha a che vedere con la performance in sè e se farò una buona prestazione sarò soddisfatto e felice."

Watch Past Fights

Media

Recente
No. 8-ranked bantamweight Bryan Caraway often gets stuck in the shadow of girlfriend and current UFC women's bantamweight champion Miesha Tate. But Caraway explains why he's misunderstood and why his accomplishments stand on their own.
24-mag-2016
Paige VanZant and Mark Ballas dance the Jive/Salsa to " Little Bitty Pretty One " by Thurston Harris on the Dancing with the Stars' Season 22 Finale!
24-mag-2016
Thomas Almeida has quickly established himself as one of the most destructive forces in the bantamweight division. Almeida faces fellow 135-pound rising star Cody Garbrandt in a gigantic main event at Fight Night Las Vegas on Sunday.
24-mag-2016
Fight Night Las Vegas main event bantamweight Cody Garbrandt talks about his anticipated matchup against fellow up-and-coming prospect Thomas Almeida Sunday night at the Mandalay Bay Events Center.
24-mag-2016