Article

Benvenuto in UFC: Alessio Di Chirico

Alessio Di Chirico non è uno che pensa in piccolo. Basta chiedere al nuovo membro del roster UFC pesi medi riguardo lo stato dei fighter della sua nativa Italia ed è chiaro che punta in alto.

" I fighter italiani sono molto buoni, sia nel pugilato che nelle MMA, ed il miglior pugile è un fighter italiano, Rocky Marciano" ha detto. "Quindi in Italia, avremo un altro campione come lui."

Il 26enne Di Chirico spera di essere lui. Imbattuto in nove incontri pro di MMA, con quattro KO e quattro sottomissioni, Di Chirico avrà la sua opportunità di combattere nell'Ottagono contro i migliori al mondo nelle 185 libbre, e quando ha ricevuto la chiamata non poteva essere più felice.

"No posso credere sia successo ora" ha detto. "Non ho parole."

Allenato da Fabio Ciolli a Roma, Di Chirico giocava a football prima di passare alle MMA, e non parliamo di soccer ma di football americano, era infatti linea difensiva per la squadra dei Grizzlies Roma dal 2008 al 2011. A casa in Italia il suo manager Karsten Wuerz ha detto che l'interesse cresce sempre più forte e che il più grande quotidiano sportivo in Italia l'ha comparato ad un gladiatore dei tempi moderni, mentre diverse organizzazioni hanno provato a farlo firmare. Ma per il team, specialmente per Di Chirico, non c'era dubbio che l'UFC fosse il posto per lui.

"Ho immaginato la voce di Bruce Buffer annunciare il mio nome quando ho iniziato con questo sport anni fa" ha detto Di Chirico. "È un sogno diventato realtà."

Questo non significa che la chiamata per il grande show non sia stata una sorpresa. Ammirevolmente Di Chirico è rimasto focalizzato sul suo allenamento in palestra e ha fatto il suo lavoro al momento delle fight night, anche dopo la sua vittoria più recente, a Novembre ai punti ai danni di Andrzej Grzebyk, non pensava che il prossimo combattimento sarebbe stato nell'Ottagono.

"È stata una grande sorpresa" ha detto. "Non faccio domande, mi alleno e combatto, quindi è stata una grande, grande sorpresa per me."

Una sorpresa benvenuta per il prospetto che si aspetta possa debuttare al primo evento UFC in Croazia questo Aprile. Descrivendo se stesso come un fighter completo, una descrizione supportata dai fatti per la stessa quantità di finalizzazioni per KO e sottomissioni, Di Chirico ha l'opportunità di vincere non solo per se stesso ma per l'italia che ha spedito in UFC solo due connazionali: Alessio Sakara e Ivan Serati.

Molti sono ben informati riguardo Sakara che ha combattuto 15 volte nell'organizzazione tra il 2005 ed il 2013 e Di Chirico è anche stato in palestra con "Legionarius".

"Sì mi alleno qualche volta con Sakara" ha detto. "È un fighter molto buono e un guerriero molto buono."

Riguardo Serati, ha combattuo solo una volta nell'Ottagono, essendo stato messo KO da Tomasz Drwal in un solo round nl 2009.

Di Chirico sarà il primo grande fighter dall'Italia a gareggiare in UFC? Solo il tempo può dirlo.

"Stiamo crescendo" ha detto Di Chirico delle MMA in Italia. "Non sono ancora così diffuse. Ci sono fighter molto buoni ma non c'è un grande show."

Per Di Chirico ora c'è.

Media

Recente
Preview the main event for Fight Night Sao Paulo, featuring middleweight contenders Derek Brunson and Lyoto Machida. Fight Night Sao Paulo airs live on FS1 on Saturday, Oct. 28.
23-ott-2017
UFC Minute host Lisa Foiles runs through all the big results from Fight Night Gdansk that aired exclusively on UFC FIGHT PASS. Get details on Darren Till's big win over Donald "Cowboy" Cerrone and more, and make sure to check it out on FIGHT PASS.
22-ott-2017
Darren Till spoke backstage about his mammoth victory against Donald "Cowboy" Cerrone in Gdansk on UFC FIGHT PASS. Till also spoke about calling out Mike Perry and their interaction near the Octagon.
21-ott-2017
Mike "Platinum" Perry was in attendance for Darren Till's first-round finish of Donald "Cowboy" Cerrone in Gdansk. Till called Perry out after the win and the two exchanged words. Perry spoke about it with John Gooden and Dan Hardy on the broadcast.
21-ott-2017